Una casa sull’albero davvero particolare quella progettata dall’inglese Antony Gibbon.

Il progettista britannico ha disegnato un edificio unico nel suo genere: Helix. Come suggerisce il nome, questa casa sull’albero ricorda la forma di un’elica ed è pensata proprio per integrarsi visivamente alla natura dentro alla quale è immersa.

Le doghe in legno e la struttura dinamica si inseriscono perfettamente all’interno dell’ambiente bosco, quasi mimetizzandosi con la fitta vegetazione.

I volumi dell’edificio sono estremamente fluidi e i colori sono naturali, per rievocare le tonalità degli alti tronchi.

La casa Helix di Antony Gibbon è composta da due piani, che torreggiano tra le chiome degli alberi.

Al piano terra troviamo un salone con bagno, angolo cottura e terrazzino. Al secondo piano una camera da letto e ad un secondo terrazzo esterno, che permette di godersi al massimo il panorama.

I piani sono accessibili grazie ad una scala centrale a chiocciola. 

La struttura è sorretta da quattro colonne primarie, che si ergono verso l’alto con una traiettoria dinamica a spirale. C’è una porta d’ingresso intagliata tra le doghe in legno che regala l’illusione di un ingresso nascosto.

Antony Gibbon è famoso per le sue case sugli alberi e per la sua capacità di progettare edifici che si sposano perfettamente con la realtà naturale circostante. Ad esempio, un altro dei suoi progetti più famosi è l’Embryo, un complesso di case sull’albero che cercano di imitare l’estensione di un tronco d’albero.

Lascia un commento